La CISL FP

La CISL Funzione Pubblica – FP

segue le politiche generali (decentramento istituzionale, riforma Pubblica Amministrazione e stato sociale, miglioramento ed ampliamento servizi alla persona ed alla comunità, etc.) e contrattuali, associando i lavoratori pubblici e privati operanti nelle istituzioni e servizi afferenti

  • le AUTONOMIE LOCALI (Comuni, associazioni tra i Comuni, loro Consorzi, Enti strumentali L. 142/90 (istituzioni, aziende speciali, S.p.A.)- Amministrazioni Provinciali, loro Consorzi e L.142/90, Comunità Montane, Regioni, enti regionali e pararegionali, aziende di promozione turistica, istituti autonomi case popolari (ATER), Enti Parco, Camere di Commercio, loro associazioni, unioni e aziende, Consorzi di sviluppo industriale, etc.

  • il SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE (Aziende Usl) e strutture accreditate dal medesimo (ospedalità privata, riabilitazione ex art. 26 l.833/78), strutture pubbliche e private che, comunque, svolgono attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione, Agenzie regionali per la protezione ambientale (ARTA), Istituti ed Enti di assistenza e beneficenza pubblici e privati, Residenze sanitarie assistenziali, cooperative socio sanitario assistenziali, compresi i soci lavoratori, aziende e cooperative appaltatrici di servizi svolti nelle strutture di riferimento della Federazione e servizi di pubblica utilità, studi professionali sanitari e delle farmacie

  • i MINISTERI, le AGENZIE FISCALI E NON FISCALI d. Leg.vo 300/99

  • gli Enti di diritto Pubblico Non Economici (E.P.N.E.): INPS, INPDAP, INAIL, ACI PRA, CONI, CRI, etc.

Con il Congresso del 2005, i medici si sono costituiti in Federazione a se stante (CISL MEDICI) così come nel 2009 gli operatori del Corpo Forestale dello Stato e quelli della Polizia Penitenziaria, appartenenti alla FP, si sono costituiti, unitamente all’ex Federazione dei Vigili del Fuoco, nella nuova Federazione della Sicurezza (FNS).